Bocca fresca anche d’estate: cosa c’è da sapere…e da fare!

Avere una bocca fresca e profumata è importante per sentirci a nostro agio con noi stessi e con gli altri. Gli ultimi dati dicono che ben 1 persona su 4 soffre di alitosi. L’alitosi può essere occasionale e legata ad un pasto particolarmente pesante, oppure può diventare persistente e trasformarsi in una forma cronica che può causare disagio, imbarazzo e paura di socializzare.

Quali cause può avere l’alitosi?

In linea di massima possiamo individuare alcuni principali fattori scatenanti che sono riconducibili ad una scarsa o poco attenta igiene orale: residui di cibo fra i denti, presenza di cellule morte sulla lingua e sulle pareti della mucosa orale, presenza di batteri sulla superficie linguale. Fra i fattori secondari possiamo citare il digiuno: quando saltiamo i pasti, infatti, il nostro stomaco vuoto continua a lavorare e la produzione di succhi gastrici genera un alito cattivo.

Fumo e secchezza della bocca.

Anche il fumo rientra fra i principali agenti responsabili di alitosi ma non solo, anche di patologie più gravi, fino al carcinoma del cavo orale (ne abbiamo parlato in questo post.

La nicotina può incidere sensibilmente sulla secchezza della bocca, generando una disidratazione intensa e costante che causa l’alito cattivo. Questo succede perché la sigaretta asciuga la bocca, favorendo la proliferazione dei batteri che rendono l’alito pesante e difficile da sopportare. Smettere di fumare e bere molta acqua, fino a 2 litri al giorno, aiuta ad evitare gli episodi di secchezza perché diluisce anche le sostanze chimiche presenti nella bocca o nel nostro intestino responsabili dell’alitosi.

Mangia correttamente!

Uno dei consigli che mi sento di condividere riguarda sicuramente quello che mettiamo sulla nostra tavola. La scelta dei giusti cibi e delle corrette bevande, può davvero fare moltissimo per curare ma anche per evitare la comparsa di questo spiacevole disturbo.

Fra gli alimenti “nemici” della freschezza della nostra bocca spiccano aglio, cipolla e tutto ciò che è piccante, seguiti dai cibi ricchi di zucchero e dai latticini. Fra le bevande è meglio evitare o ridurre il più possibile il consumo di bibite gassate, caffé e di tutti gli alcolici.

Abbondare con frutta e verdura (in particolare mele, carote, sedano e ananas), aggiungere un vasetto di yogurt al giorno e bere tanta acqua sono regole semplici ma molto efficaci per prenderci cura del benessere generale del nostro organismo e, nello specifico, anche di quello orale.

Tieni la bocca pulita!

Lavarsi con attenzione i denti dopo ogni pasto per due minuti, avendo cura di spazzolare anche la lingua, resta la “terapia” numero uno. Alcuni studi hanno dimostrato che spazzolando la parte posteriore della lingua si riduce l’alitosi del 70%, perché anche lì si sviluppano i batteri responsabili di un alito “non giusto”. Possiamo anche aiutarci con un collutorio delicato, fresco, senza alcol e ad azione antibatterica per essere ancora più certi di aver fatto piazza pulita dei batteri.

Se siamo fuori casa e non abbiamo a disposizione spazzolino e dentifricio, a fine pasto possiamo comunque bere un bel sorso d’acqua e “agitarlo” ben bene nel cavo orale per rimuovere almeno un po’ i residui di cibo che si possono intrappolare tra i denti.

Vai dal dentista!

I controlli periodici dal dentista per verificare di non avere carie e malattie parodontali in corso di sviluppo e per rimuovere tartaro e placca sono fondamentali per andare incontro all’estate con leggerezza e tranquillità.

Buona estate e buoni freschi baci al mare, in montagna o dove preferite!

Photo by Unsplash

 

Studio Dentistico Giboli - Via Emilio Praga, 1, 21100 Varese VA - P.IVA: 01953280128 | Cookie Policy | Privacy Policy | Powered by SWI

Studio Dentistico Giboli