Denti devitalizzati neri: come intervenire.

La devitalizzazione, o trattamento canalare, è un trattamento comune che viene eseguito per salvare un dente che è stato compromesso da carie profonda o infezione. È indubbiamente una procedura salvavita per il dente, però, in alcuni casi, può portare a una discolorazione del dente trattato.

Con il passare del tempo, infatti, può capitare che un dente devitalizzato tenda progressivamente a scurirsi, presentandosi con un antiestetico aspetto nero. Se hai notato che nella tua bocca sta succedendo proprio questo, non fare finta di nulla pensando che si tratti di una semplice macchia che andrà via da sola ma agisci rapidamente per evitare complicazioni future.

Perché un dente devitalizzato cambia colore?

Le cause principali di questa alterazione cromatica sono:

  1. decadimento: quando un dente devitalizzato si caria, il tessuto dentale si può decomporre, dando origine ad una pigmentazione scura o nera;
  2. infezione: se il sigillante utilizzato durante il trattamento canalare si è rovinato, i batteri possono infiltrarsi e causare l’indebolimento del dente che diventa, quindi, più soggetto alle infezioni, responsabili del cambiamento di colore;
  3. traumi: i traumi dentali possono compromettere la salute del dente devitalizzato, portando alla sua necrosi e al conseguente cambiamento di colore.

Come affrontare la situazione? Chiama il tuo dentista!

La prima cosa da fare è rivolgersi con fiducia al dentista per comprendere il motivo del cambiamento di colore. L’odontoiatra controllerà la devitalizzazione e verificherà anche la presenza di eventuali carie, detriti pigmentanti di nervo necrotico e resti di materiali di otturazione della devitalizzazione, tutte sostanze che, nel tempo, possono far scurire o recidivare il colore del dente.

Se dall’analisi della bocca, risulta, ad esempio, che la causa del cambiamento di colore è un’infezione, il dentista prescriverà degli antibiotici oppure, se necessario, opterà per un trattamento canalare di revisione per eliminare l’infezione e ripristinare la salute del dente. Se, invece, il cambiamento di colore è causato da traumi o carie, il dentista potrebbe raccomandare un intervento per riparare il danno. Questo potrebbe includere la rimozione del tessuto danneggiato e la ricostruzione del dente utilizzando una corona o un ponte dentale.

Tieni monitorato e ben pulito il dente trattato.

Dopo il trattamento, è importante monitorare regolarmente la salute del dente devitalizzato. Programma visite di controllo periodiche con il tuo dentista per assicurarti che il dente rimanga sano e non si verifichino ulteriori complicazioni. E poi mantieni una corretta igiene orale, spazzolando i denti dopo ogni pasto per 2 minuti e utilizzando il filo interdentale.

È possibile sbiancare un dente devitalizzato nero? Sì, ma…

La risposta è sì ma bisogna procedere in modo adeguato, eseguendo uno sbiancamento interno. Mi spiego meglio: lo sbiancamento del dente che viene effettuato sulla superficie esterna, sia dal dentista con lampada attivante e gel fotoattivato, sia a casa con mascherine e gel sbiancante, non è in grado di attenuare questo genere di “aspetto nero”.

I denti che presentano discromie dopo aver subito una devitalizzazione, necessitano di un trattamento sbiancante interno della radice che può essere effettuato solo da un odontoiatra professionista.

Come si effettua lo sbiancamento interno di un dente devitalizzato?

Si tratta di una pratica che viene effettuata, in massima sicurezza, in due momenti e che, in caso di recidive, può essere ripetuto a distanza di qualche anno.
Fase 1: bisogna accedere alla camera pulpare del dente già trattato, praticando un piccolo foro sulla parete dentale per posizionare la sostanza sbiancante dirattamente all’interno del dente;

Fase 2: si posiziona il gel sbiancante sia all’interno che all’esterno del dente, proteggendo i tessuti gengivali con una diga di gomma.

Nel caso di discolorazioni più severe per le quali lo sbiancamento dentale non è sufficiente, le faccette dentali rappresentano una soluzione efficace. Come puoi leggere in questo post, le faccette coprono il dente originale, offrendo un sorriso dall’aspetto naturale e uniforme.

I denti devitalizzati neri rappresentano un problema estetico e di salute orale che può influenzare notevolmente la fiducia in sé stessi e il benessere generale dei pazienti. Il dentista ha la soluzione giusta per te, chiamalo!

Photo by Unsplash

Studio Dentistico Giboli - Via Emilio Praga, 1, 21100 Varese VA - P.IVA: 01953280128 | Cookie Policy | Privacy Policy | Powered by SWI

Studio Dentistico Giboli