L’impatto del lutto sulla salute dei nostri denti.

Nella vita di ognuno ci sono eventi che comportano picchi di stress importanti. Pensiamo a un licenziamento, al lutto, al divorzio o alle fatiche di un trasloco.

Alcuni studi hanno dimostrato che questi picchi coincidono con la riacutizzazione di problemi gengivali o peri implantari.

La Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (SidP) sta ponendo molto l’accento su questi legami per diffondere una maggiore consapevolezza circa le relazioni tra vita emotiva e salute orale.

I nostri denti possono ammalarsi per motivi chimici ma anche a causa di un particolare stile di vita o stato psichico.


Il collegamento tra lutto e stress.

Il lutto è uno dei periodi più stressanti della vita. Quando subiamo una perdita, il nostro corpo reagisce producendo in grandi quantità una serie di ormoni dello stress, tra cui il cortisolo. Questi ormoni preparano il corpo a situazioni di emergenza, aumentando la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e abbassando temporaneamente le difese immunitarie.

In particolare, una ricerca della University of Michigan School of Dentistry, negli Stati Uniti, ha messo a fuoco il legame ‘psicobiologico’ tra stress e malattie infiammatorie croniche delle gengive (parodontite), stabilendo che gli eventi molto stressanti aumentano i livelli di citochine infiammatorie nell’organismo ma anche nella bocca.

Questo stato di stress costante può avere conseguenze dirette e indirette sulla salute orale.

Gli effetti diretti dello stress sulle condizioni dentali.

  1. Bruxismo: digrignare i denti è una risposta comune allo stress. Capita frequentemente, infatti, che, dopo aver perso una persona cara, si inizi a serrare forte la bocca durante il sonno, causando danni, come l’usura e la rottura dei denti.
  2. Ulcerazioni della bocca: nei periodi di stress emotivo possono svilupparsi piccole ferite dolorose che rendono difficile il contatto con il cibo e la pulizia dei denti con lo spazzolino.

Gli effetti indiretti dello stress sulle condizioni dentali.

  1. Negligenza dell’igiene orale: quando siamo tristi, depressi o apatici, è più facile trascurare l’igiene orale, andando incontro a problemi come carie e gengiviti.
  2. Cambiamenti nell’alimentazione: durante il lutto l’appetito cambia e anche le abitudini alimentari. Molte persone tendono a mangiare cibi poco sani o a consumare alimenti ricchi di zuccheri e carboidrati, aumentando sensibilmente il rischio di carie dentale.
  3. La salute dentale può essere compromessa anche da un maggior consumo di fumo e alcol.

Come gestire il lutto mantenendo la salute dentale.

Durante un periodo di lutto, è fondamentale adottare misure per preservare la salute della nostra bocca e del nostro sorriso:

  1. Se si sospetta di soffrire di bruxismo, bisogna consultare un dentista per valutare la possibilità di usare un bite notturno per proteggere i denti.
  2. L’igiene orale non va mai trascurata. Spazzolare i denti tre volte al giorno per almeno due minuti e utilizzare il filo interdentale aiuta a prevenire i principali problemi dentali.
  3. Non posticipare mai le visite di controllo dal dentista, perché solo così è possibile individuare tempestivamente i problemi e affrontarli prima che i nostri denti corrano pericoli importanti.
  4. Cercare sempre il sostegno emotivo di amici, familiari o professionisti della salute mentale durante il periodo di lutto. Gestire le emozioni in modo sano può aiutare a ridurre lo stress generale e i suoi effetti sul corpo, compresi i denti.

In conclusione, l’equilibrio tra salute emotiva e salute dentale è essenziale per preservare il sorriso anche durante i momenti più difficili.

Studio Dentistico Giboli - Via Emilio Praga, 1, 21100 Varese VA - P.IVA: 01953280128 | Cookie Policy | Privacy Policy | Powered by SWI

Studio Dentistico Giboli